• foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
Nik's Harley-Davidson Pordenone NIK'S HARLEY-DAVIDSON Harley-Davidson

9 MAGGIO 2021: RUN DE LA SALAMA

domenica 9 maggio 2021

Torna all'elenco report >
immagine evento

9 MAGGIO 2021: RUN DE LA SALAMA

 

Corriamo veloci! 

Il nastro grigio dell’autostrada si snoda sotto i nostri pneumatici, reso quasi abbagliante dai caldi raggi del sole primaverile, che spicca su un cielo azzurro totale. 

Le lancette dei tachimetri oscillano sui 120 chilometri orari, in sintonia col rombo regolare dei nostri fedeli bicilindrici, mentre gli sguardi dei piloti sono concentrati sul serpente cromato che guizza fulmineo verso l’orizzonte. 

No! 

Non è una domenica qualunque, di un mese qualunque, di un anno qualunque! 

Non è il consueto Run di apertura stagione motociclistica del Friuli Chapter Italy.  

Nulla è consueto! 

Perché è già il 10 maggio, del 2021, e sono passati ben sei mesi dall’ultima corsa del club: sei mesi di arresti domiciliari e libertà vigilata causa emergenza Covid. 

Sei mesi di astinenza da Harley, con le nostre moto rinchiuse malinconicamente in garage, o ridotte a brevi corse in territorio comunale, magari solo per portare la spesa. Dura lex, sed lex! 

Ma finalmente ci è stata resa la libertà, ancorché incompleta.  

Finalmente abbiamo potuto ritrovarci, salutarci, scambiarci le solite confidenze, rimontare in sella e condividere nuovamente l’emozione e la magia di un viaggio insieme. 

Così si parte, alle 09.30, dal rituale Caffelatte: 45 soci, su 33 Harley, si avviano rombando in direzione…  

Ferrara! Con l’obiettivo finale, attraversando tre regioni, di gustarsi un succulento menù a base della rinomata “salama friarese”.  

E chi poteva aver ideato una così brillante proposta? Ovvio: Mastro Ciaiko! 

Durante il tragitto, non manca qualche piccolo intoppo: il carburatore di Enrico fa le bizze pre partenza, Artan fora una gomma, Sandra viene tamponata leggermente al casello, Michele perderà in corsa una borsa laterale al rientro.  

Ma la voglia di godersi il Run è così forte, che i problemi vengono risolti senza particolari difficoltà.  

Del resto, il Friuli Chapter non ha mai lasciato nessuno a piedi! 

Superiamo presto il confine tra Friuli e Veneto lungo la A28, raggiungendo Conegliano, e poi svoltiamo sulla A4 verso Treviso, per poi orientarci su Padova, e poi Bologna, per uscire infine al casello di Monselice. 

Percorriamo così gli ultimi 50 chilometri alla meta curvando dolcemente sulle strade agresti della piatta e pigra pianura emiliana, tra cascine in mattoni rossi, campi coltivati e prati erbosi; superando il Po e altri fiumi minori su suggestivi ponti metallici, e risvegliando paesetti silenti dai nomi improbabili. Ne ricordo uno in particolare: Ruina! Tutto un programma! 

Eccoci in centro nella città degli Estensi; e quindi, dopo il parcheggio, alla tipica e storica Osteria della Campana, dove l’oste e lo staff ci accolgono cordialmente e si preparano a servirci le loro prelibatezze. 

La location è fantastica: comoda, verdeggiante, ombreggiata. Il servizio è impeccabile, i piatti sopraffini: tagliere di salumi e formaggi tipici, tortelli ripieni, salama tradizionale e caffè con torta Teresina.  

Il tutto innaffiato da vini vari e birra a volontà.  

Insomma, non potevamo desiderare di meglio.  

Tranne, ovviamente, il pantagruelico Fedez, che ordina la consueta razione supplementare di dolce.  

Anche stavolta, la regia della nostra Manu è risultata vincente! 

A metà pomeriggio, satolli e felici, ci concediamo una piacevole e digestiva passeggiata in centro storico, per ammirare il castello estense, il duomo barocco e la piazza dai palazzi nobiliari.  

Fa caldo e spira una lieve brezza, che ci accompagnerà anche sulla via del rientro: la giornata perfetta! 

Il viaggio di ritorno si svolge regolare, grazie soprattutto al solerte e preciso servizio dei nostri Road Captains e Safeties, tra cui oggi esordivano Max, Paolo e Guly: promossi a pieni voti! 

Cavalletto giù alle 18.30 circa: primo Run…SUPER!  

Siamo già pronti a ripartire prestissimo: ci aspettano le Tre Cime di Lavaredo e il Lago di Misurina.  

E chi se li vuole perdere?! 

 

By Prof 

Visitando www.niks-harley-davidson.com, accetti il nostro uso dei cookie Ok