• foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
Nik's Harley-Davidson Pordenone NIK'S HARLEY-DAVIDSON Harley-Davidson

28 -29 SETTEMBRE 2019: LADIES NATIONAL RUN

sabato 28 settembre 2019

Torna all'elenco report >
immagine evento

28 -29 SETTEMBRE 2019: LADIES NATIONAL RUN

 

1° LADIES NATIONAL RUN

 

Maaa che è???

Tutte femmine in motocicletta???

HOG si è bevuto il cervello???

Ebbene sì...ore 10.00 ritrovo consueto al bar Caffelatte e partenza un pelo ritardata a causa di morosi e mariti piangenti, sofferenti, abbandonati a se stessi e incompresi (scherzo); felici invece nell' esser rimasti per una volta a guardar Harley partire senza di loro.

Cariche, chiappe in sella e zaino in spalla (nelle laterali non ci sta na mazz…) sei ladies del Friuli Chapter Italy on the road: Manuela, Elisa (de Niki), Lucia e Veronica, guidate da un'esperta navigatrice come Sandra e protette dalla super Road Capitan Marzia dalle impervie stradali, pronte per questa prima esperienza di sole donne.

Ci seguono Liliana, Rosanna, Elisa (de Giulio) ed Ornela in automobile; anche loro orgogliose di partecipare a questa nuova avventura.

Un rombo di motori modificati assorda l'autostrada che ci porta a destinazione.

180 km circa ci separano dalla prima tappa pranzo, seeeeeee…e la benzinaaaaa?

Distributori ovunque per fortuna; anche perché almeno una volta in un ora dobbiamo fare tappa pipì, quindi ok, no problem.

È il bello degli Sportster, cambierei la mia moto solo con un Ciao.

Tra sorpassi, code, lavori in corso superati solo braaaaapppando le nostre Harley raggiungiamo senza troppa fatica la sosta pranzo in quel di Lazise presso un simpatico "ristorante-chiosco-bar-pizzeria oggi no" "Al Pacheca" dove parcheggiamo i nostri bolidi per accomodarci a gustare…(ma Manuela è già seduta e sta già mangiando???)...deliziosi panini unti e qualche birretta defaticante.

La compagnia aumenta, donne provenienti da tutti i Chapter nazionali si aggregano a noi per il pranzo; alcune le conosciamo, altre basta un attimo e un sorriso per fare amicizia e condividere una passione comune: la motocicletta.

Abbuffate velocemente risaliamo in sella per proseguire ancora per 90 km circa e per ritirare lungo il tragitto il rallypack dell'evento: ticket, t-shirt, patch (e uno shampoo anticaduta?!?).

Raggiungiamo verso le 17.00 l' Agriturismo Solive a Corte Franca (BS), una bellissima location immersa nelle colline verdeggianti della Franciacorta.

Ad aspettarci un'accoglienza calorosa e qualche bottiglia di "acquacorta" per distendere la muscolatura postguida e… pronte per la visita alla cantina Bellavista???

Macché… Ci si è incollato il culo nei divanetti e poi è colpa di quella che continuava a portarci bottiglie e pizzette.

Qualcuna di noi più coraggiosa ha preso invece l'auto per fare un – girettoape - in centro.

Per fortuna è arrivata la settima lady motorizzata: Antonella ci ha raggiunte con il suo bolide quindi possiamo stappare l'ennesima bottiglia (ho pers el conto).

Alle 20.30 appuntamento cena presso Lo "Scaccomatto" a Predore, rinomato locale affacciato sul lago d'Iseo, fornito di un ricco buffet, drink, musica e danze.

Qualche Ladies gagliarda (senza far nomi) si è goduta anche un tuffo in piscina, sotto il cielo illuminato da fuochi d'artificio che hanno sublimamente concluso la serata.

Tutte in branda ad una certa, forse non proprio certa, perché il mattino è arrivato presto assai.

Colazionate e svegliate (forse) abbiamo caricato i nostri bagagli e intrapreso una strada-ciottoli-che schifo-ocio che cadi da brivido per raggiungere la piazza di Sarnico da dove sarebbe partito il serpentone.

Allineate 500 Harley Davidson, lo spettacolo è a dir poco meraviglioso: motociclette cavalcate da bellissime donne, treccione bionde che scendono da sotto i caschi, ricci rossi al vento, Ray-Ban a specchio, una mano di rossetto scintillante e via!

Belle, intraprendenti, casiniste da paura sfiliamo in questa parata a scopo benefico attraversando paesaggi davvero suggestivi del nostro Bel Paese.

Un succulento pranzo ci attende presso la villa Pio IX ad Erbusco e, mentre destreggiamo tra il menu si aprono dal palco tutti i ringraziamenti per la splendida organizzazione e partecipazione, con consegna ad ogni singolo Chapter di una targhetta firmata dell’evento.

È ora del rientro, è ora di rimettere il navigatore con destinazione "casa".

Facili e veloci i 224 km del ritorno sono interrotti solo dalle tappe carburante, un ultimo saluto al Caffelatte e cavalletto giù.

Cavalletto giù da questa bellissima prima di sole donne, che sembra di no, ma ci ha toccato il cuore, ci ha dato emozioni nuove, ci ha rese ancor più coraggiose sulla strada, sulle nostre moto; perché lo sappiamo… per noi nulla è impossibile, nulla ci può fermare; ci può scendere una lacrima  in autostrada a 140 km/h, sotto il diluvio universale, davanti ad una salita o in una strada di ciottoli; ci colerà il mascara perché è vero, cerchiamo di essere perfette anche in moto, ma combattiamo ogni giorno per una giusta causa: la vita.

LOH ci dà questa opportunità: essere guerriere anche sopra le due ruote.

Non facciamocela scappare.

 

Veronica

 

 

Visitando www.niks-harley-davidson.com, accetti il nostro uso dei cookie Ok