• foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
Nik's Harley-Davidson Pordenone NIK'S HARLEY-DAVIDSON Harley-Davidson

21–22 SETTEMBRE 2019: DECOLLIO RUN 2019

domenica 22 settembre 2019

Torna all'elenco report >
immagine evento

21–22 SETTEMBRE 2019: DECOLLIO RUN 2019

 

Finalmente il nostro DeCollio Run!

Un evento che coinvolge il nostro FRIULI CHAPTER ITALY a 360° con un alta presenza dei nostri amati soci e che quest’anno ha beneficiato della possibilità di estendere l’evento ad altri valorosi Chapter che si sono spinti nel nostro estremo EST per viverci per un week-end on the road.

La mattina del sabato, con uno splendido sole che si prende cura di noi con temperature ormai miti, i componenti del Direttivo raggiungono la concessionaria per allestire attrezzature il piano di accoglienza che prevede oltre 150 bikers.

Si tratta di preparare panche, moduli, tabelloni, tavoli,bottiglie e tutto l’occorrente per un desk 5 stelle come solo il Friuli Chapter poteva disporre ;-)

Una pausa pranzo a ridosso dei primi arrivi previsti e già alle 1345 ci segnalano l’arrivo delle prime moto e quindi si torna tutti di corsa in concessionaria per lo schieramento delle risorse e suddivisione dei compiti.

Un piccolo esercito di t-shirt blu con STAFF che permette a tutti di riconoscere a chi rivolgersi quando arrivano e si incominciano a creare i piccoli gruppi di lavoro.

Uno dei gruppi di lavoro fondamentale e forse quello più numeroso è quello dei Road Captain, Safety Officer ed Head Road Captain che gestiranno e lo vedremo in seguito come, il serpentone da brivido di moto che si svilupperà di lì a poco. Ripasso dei punti critici e suddivisione dei compiti come un esercito tra i migliori organizzati al Mondo.

Io e Giuseppe siamo stati nominati per l’accoglienza bevande quindi forse tra i ruoli più divertenti e meno impegnativi. Con questo compito conosceremo tutti gli avventori in anteprima e simpatizzeremo a colpi di birre da condividere insieme (in realtà rimaniamo sobri per rispettare il servizio con decorosa efficienza).

Gina, Ada e Alberto alle iscrizioni e altri generosamente destinati a condurre/indicare come parcheggiare quelle 4 motorette (oltre 100 moto)

Verso le 14,30 iniziano ad esserci già una buona concentrazione di arrivi: Lago di Como, Treviso, Padova, Monferrato, Vicenza, Forvm Roma, Mantova, Versilia … un tripudio di Chapter con distanze anche non proprio dietro l’angolo che ci raggiungono generosamente e che entro le 1530 hanno raggiunto puntualissimi il punto0di questo fantastico evento colorando di felicità il nostro pomeriggio in qualità di componenti orgogliosi del Friuli Chapter Italia.

Alle 15,45 Director e Assistant Director del FCI danno il segnale di preparare la partenza per il primo RUN del week-end.

Grande disciplina e rispetto da parte di tutti i partecipanti (oltre 150) che ne dichiara la passione e l’abitudine ad eventi di questo tipo.

Davvero emozionante vedere la strada statale interrotta per far partire il mega serpentone che stimo sia stato lungo ben oltre i 500 metri tra Head road Captain e Road Captain a chiudere il circuito.

Si parte, percorso tranquillo tra le colline di San Daniele, Fagagna,Coloredo di Monte Albano con un coordinamento e difesa del “territorio” che solo il nostro esercito di Road Captain coordinati dall’ Head Road Captain e supportati dai Safety Officer, possono fare.

Nessuna sbavatura, molte auto intimorite o rispettose a fermarsi tra quelle in senso opposto a noi ma anche molto probabile il desiderio di ammirare lo sciame d'acciaio in movimento.

Il giro dura circa un oretta e un quarto e si arriva alla prima vera meta del RUN.

BU.CO. a Martignacco ci aspetta per l’aperitivo ma per arrivare a ciò bisogna prima farsi largo tra il traffico del più grande centro commerciale in regione e poi seguire le istruzioni dei nostri parcheggiatori Made in Friuli Chapter Italy che ci riservano il loro supporto per mantenere l’ordine fino ad allora rispettato da tutti in maniera quasi maniacale.

Con il Bu.Co si è pianificata una dinamica a buoni e quindi ognuno si lancia verso il balcone con il proprio tagliando aperitivo….

Il clima è rilassato, sembra di conoscersi tutti da anni e la fratellanza Harley avanza ogni minuto che passa.

I tempi si scandiscono come da programma e all’ultimo aperitivo consumato gli ospiti saltano sui loro destrieri d’acciaio per guadagnare l’accreditamento agli Hotel e rinfrescarsi per ripartire con il programma serale.

L’appuntamento è nuovamente al BU.CO., tutti i Chapter arrivano puntuali e ormai con buona famigliarità al locale iniziano a prendere le prime birre per sedare la sete da serata

La serata prevede dei finger food distribuiti ai tavoli per stuzzicare l’appetito e l’assaggio anche di proposte inusuali create con amore dai titolari del BU.CO. fanatici affezionati Harleysti orgogliosi di ospitare un evento di tale entità … Si beve si mangia in compagnia scambiandosi confronti su preparazioni giri accessori modelli, quelle cose che solo gli Harleysti possono comprendere fino in fondo.

Il tempo scorre veloce ed arriva anche quello della musica con un DJ Set e supporto Vocalist totalmente a nostra disposizione per rendere la serata ancora più divertente ….

Ormai costicine, finger food, mini hamburgher hanno fatto la loro comparsa (e scomparsa) e ci si puo’ lanciare nelle dance scatenate che coinvolgo sia lady che men sulla “pista” da ballo.

Bellissima colonna sonora della serata in un mix tra anni 70-80-90 e qualche passaggio Hard Rock per accontentare il più trasversalmente possibile.

Si giunge a circa le 23 e il nostro Director Nicola prende un piccolo spazio per ringraziare tutti gli ospiti che hanno caricato di orgoglio e ripagato dell’impegno profuso per dare la migliore ospitalità ci fosse concesso trovare.

Una chiamata di tutti i Chapter ospiti, consegna/scambio del gagliardetto e un ricordo eno per il rientro completano il suo intervento e si passa al taglio della torta. In realtà 2 torte, per riuscire ad avere un prodotto all’altezza del Friuli Chapter senza sacrificare nulla alla qualità come è un po’ nel DNA nostro ma anche di tanti valorosi Chapter.

In perfetta sinergia temporale vengono stappate delle bottiglie di Ribolla Friulana a suggellare la piacevolissima serata.

Le Ombre della Notte sono già calate da un pezzo quando iniziano le prime timide ma eleganti defezioni dovute ai km percorsi in giornata e al pensiero di quelli da percorrere il giorno dopo…

Verso l’una rimanevano pochi impavidi,gli altri tutti in branda a sognare strade piene di curve e di vigne….

Sogni Premonitori forse ??

Domenica mattino:

L’appuntamento per organizzare lo schieramento è fissato per le 09.30 ma già alle 09.00 nel parcheggio di uno degli alberghi si notano i movimenti di chi sa bene cosa fare … pieno di benzina, check-out a posizionare la moto in modalità formazione RUN.

Mi accerto della buona nottata trascorsa e con grande piacere il censimento positivo è unanime.

Il cielo non è limpido come nella giornata di sabato ma il Friuli Chapter Italia ha comunque accesso alla modalità : “scegli il cielo che Vuoi “ e quindi per non affaticare gli ospiti si è optato per clima mite,cielo lievemente coperto, assenza di vento.

I nostri angeli custodi con i gilè arancioni e gialli, a seconda del compito da assolvere sono lì pronti e preparatissimi a tutto, pur di riuscire nell’unico modo che loro riesce, buon esito del RUN.

Stavolta vi confido che per coprire tutte le posizioni assegnate, mi viene assegnato il ruolo di chiudere la formazione, regalandomi una prospettiva mozzafiato con le 100 e più moto in assetto “passeggiata tra le colline”.

Si parte puntualissimi, tutti gli ospiti sembrano del cantone svizzero dove costruiscono strumenti ad alta precisione.

Nessuno da aspettare o da rincorrere, sembra banale ma questo rispetto è segno di grande gentleman agreement.

Tutti gentiluomini e gentildonne a questo RUN.

Il percorso questa volta mira davvero verso le colline del Collio, nostro orgoglio friulano nel Mondo, un po’ come Milwaukee per qualcos’altro,sempre nel Mondo.

Si parte dalla zona dietro a Tricesimo per raggiungere le colline di Attimis, puntare verso Cividale del Friuli con un serpentone che sembra un videogioco giapponese ad alta tecnologia in grado di snodarsi in ogni angolazione permessa da strade e bikers.

Da Cividale si giunge nella zona di Vencò, per inerpicarsi attorno allo splendido Colle di Rutars dove si trovano, oltre alla splendida vista alcune tra le più prestigiose cantine friulane che donano bianchi stupendi che poi si possono trovare in tutto il Mondo.

La vista dei vigneti dona un brivido che solo noi Harleysti possiamo apprezzare fino in fondo con andature da 60 km all’ora per il gusto di stare insieme e non per imitare prestazioni da pista.

Anche questo è essere Harleysta.

Il giro continua per altri 15 km per giungere in una location riservata in esclusiva al nostro evento, la splendida azienda vitivinicola Monviert .

Il colpo d’occhio è spettacolare anche qui, lo schieramento davanti ad una splendida cantina dei nostri preziosi mezzi è da cartolina,se qualcuno pensasse di stamparle ancora.

Ai giorni nostri,foto da Istagram con migliaia di like !

Sistemiamo le moto, sempre con il supporto dei nostri parcheggiatori per un giorno del Friuli Chapter Italy

e il richiamo della cantina coinvolge tutti velocemente permettendoci di entrare in un elegante sala di stoccaggio botti dove è stato disposto un ricco e piacevolissimo buffet.

Vino per tutti ma anche qui si nota l’attenzione dei biker coinvolti che assaggiano, non cercano di dissetarsi con il vino.

Tutto molto buono dalle “cucine” e la possibilità anche di fare un giro in cantina occupano tutte le piacevoli possibili opzioni desiderabili in un posto del genere.

Con un po’ di anticipo rispetto ai possibili piani si arriva al finger dessert e quindi alla preparazione dei saluti.

Purtroppo la modalità no pioggia sta per scadere e alcuni prudenti viaggiatori si muniscono di tuta antipioggia pronti ad affrontare l’eventuale maltempo che in direzione Ovest sembra promettere qualche sgradevole ma inevitabile sorpresa.

Un vero piacere avere conosciuto nuovi amici con la stessa febbricitante ed inesauribile passione.

Sono emozioni che non si possono spiegare se non ci sta all’interno e le si vive anche se pur in un percorso molto collinare, lo sciame rumoroso ha richiamato l’attenzione entusiasta degli abitanti che scendevano in strada o si affacciavano ai balconi per salutarci.

La felicità massima è stato il ricevere messaggi di ringraziamento ma soprattutto che il rientro pur sotto la pioggia si sia svolto per tutti senza spiacevoli inconvenienti

Grazie di Cuore a tutti quanti c erano e chi ha cercato di esserci e per causa di forza maggiore non ha potuto.

 

 

 

 

 

Visitando www.niks-harley-davidson.com, accetti il nostro uso dei cookie Ok