• foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
Nik's Harley-Davidson Pordenone NIK'S HARLEY-DAVIDSON Harley-Davidson

20 - 21 LUGLIO 2019: SPRIZ RUN

sabato 20 luglio 2019

Torna all'elenco report >
immagine evento

20 - 21 LUGLIO 2019: SPRIZ RUN

 

07.15  Caffelatte Bar - Fiume Veneto

Come si conviene nel Galateo: mai presentarsi in ritardo al primo appuntamento con una bella donna!

Quindi eccomi qui, con puntualità britannica, ad attendere un non ben identificato Road Captain per 

ricevere le istruzioni dovute ad un neofita del Friuli Chapter Italy.  

Un sole abbagliante illumina il parcheggio deserto, dove il mio Ronzinante nero pascola malinconico in attesa di compagnia.

Mi guardo intorno e passeggio irrequieto: è la prima uscita col gruppo, non esattamente una banalità, dato il mio carattere indipendente e ribelle.

Cavalco un’Harley da 4 anni, ma ho ponderato bene questa scelta: che per alcuni aspetti mi incuriosisce ed attrae, mentre per altri mi trova dubbioso e perplesso.

Ma come recita il mio mantra preferito: NEL DUBBIO…ACCELERA!

Finalmente sento “quel maledetto rombo” avvicinarsi in fretta dalla tangenziale: ci siamo, si comincia a ballare!

Eccone uno, poi due, tre, single, coppie, un gilet giallo: Niki, il più mattiniero, ed assonnato, dei Road Captain.

Tutti si catapultano al bar: saluti, abbracci, strette di mano complici e colazione condivisa.

Percepisco chiaramente un forte spirito di gruppo ed una complicità consolidata.

Mi presento a tutti e sono accolto calorosamente: tante facce e tanti nomi da memorizzare il più velocemente possibile, ci proverò. 

Poi, istruzioni personali per me, e generali per tutti, sul Run e via: on the road to Vicenza!

Raramente ho corso con un gruppo così numeroso, e mai in modo così organizzato: l’impressione è quella di volare in formazione con uno stormo di caccia da combattimento.

I Road Captain sfrecciano senza sosta da un capo all’altro della colonna, trasmettendo autorevolezza e sicurezza.

Interessante, impegnativo e coinvolgente!

Tengo la posizione con discreta disinvoltura: pensavo peggio.

Breve sosta benzina per gli Sportserini assetati, ed eccoci sul piazzale della Concessionaria Harley di Vicenza in perfetto orario: 10.00 a.m.

Impressionante: ci saranno 200 moto e 300 bikers, che affollano famelici il buffet ed il merchandising!

Si vedono toppe di Chapter da tutta Italia ed oltre: Salerno, Roma, Asti, Milano, Dusseldorf…

Discorsetto di rito, foto ricordo e tutti in strada: destination Colli Vicentini, per un totale di 120 chilometri. 

La “strada degli ulivi” si snoda sinuosa davanti a noi, con le sue curve e tornanti dolci, svelando un paesaggio incantevole ed ameno: vedo il serpente rombante salire e scendere davanti a me in perfetta sincronia, INCREDIBILE!

Ogni tanto mi distraggo e perdo le distanze, ma subito si affianca il mio cane da pastore (Repo-Niki) per riportare la pecorella confusa sulla retta via.

Attraversiamo pittoreschi paesetti di strada con tutti gli abitanti alle porte/finestre a godersi lo spettacolo e salutarci sorridenti: ORGOGLIO HARLEY!

Due ore dopo arriviamo al castello/ristorante medievale per la tappa pranzo: la sfilata di Harley in parcheggio è impressionante, tanto quanto la voracità dei bikers nel catapultarsi sui tavoli del buffet a caccia di cibo e beveraggi.

Dio ci salvi dagli harleisti affamati/assetati!

Si pasteggia nella corte interna della fortezza: molto suggestivo.

Durante la pausa perlustro il sito e poi esco a fotografare le moto: qui mi viene incontro una volante della polizia e i due agenti mi fanno cenno di avvicinarmi.

Cosa vorranno?

Conoscere tutti i particolari del Run e della festa, con gli occhi brillanti e tanta voglia di scambiare i ruoli!

Vai a fidarti delle forze del…disordine!

Si riparte, e 50 km dopo la meta finale è raggiunta: uno spettacolare resort a 5 stelle in mezzo al verde, con piscina, bar, palco live, dance floor ed ogni genere di servizi.

Insomma, il Vicenza Chapter ha voluto festeggiare il suo ventennale veramente alla grande!

A seguire: tuffo in piscina con incantevoli ninfette al seguito (a cui Nik non può resistere e si fa fotografare!), sontuosa apericena con buffet, juke-box band in modalità ’80, coreografie brasileire in stile Drug Queen, dance show di ispirazione seventies, dj-set da ballo fino allo sfinimento…SOMETHING ELSE?!

Birra e cocktails scorrono a fiumi e si scatena il sabba, con la rappresentanza del Friuli Chapter che non sta certo a guardare: soprattutto quella femminile sulla pista.

CHAPEAU a Sonia & C!

Chi prima e chi dopo, in un modo o nell’altro, ripariamo infine nelle nostre tane, per un meritato sonno ristoratore.

Al mattino seguente, fatta colazione con gli occhi cisposi (Niki sembra uno zombie fuggito dal set di un film di Romero!), prepariamo le nostre fide cavalcature e ripartiamo, dopo i ringraziamenti di dovere agli amici vicentini: ovviamente, per ultimi!

Tappa di commiato in autogrill pre-Venezia e go with the wind: ognuno per sé, ed il Friuli Chapter per tutti!

“Come le pantegane!”: Fury-Marzia says!

Mi si dice che ho scelto un Run bello tosto per l’esordio: rispondo che…SONO NATO PRONTO!

See U x Plitvice, bad boys!

 

The PROF

 

Visitando www.niks-harley-davidson.com, accetti il nostro uso dei cookie Ok