• foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
Nik's Harley-Davidson Pordenone NIK'S HARLEY-DAVIDSON Harley-Davidson

24 GIUGNO 2018: BRACCO BOLDO RUN

domenica 24 giugno 2018

Torna all'elenco report >
immagine evento

24 GIUGNO 2018: BRACCO BOLDO RUN

 

Una mattinata minacciosa con nuvole all’orizzonte (vista da Cividale) con previsioni di possibili piogge verso il  pomeriggio inoltrato quindi tuta antipioggia pronta all’uso.

Ritrovo con un po’ di agio trattandosi di un breve Run all’insegna della grande convivialità  e poco impegnativo in termini di percorso.

Ore 09:30 ci troviamo al cagalatte e progressivamente arrivano i protagonisti della giornata .

Partenza dopo breve briefing di Matteo e si parte sapendo già in anticipo che il percorso originariamente studiato per passare prima da Vittorio Veneto doveva essere invertito per manifestazione proprio al passo San Boldo fino alle 12.00 da parte dei nostri mitici alpini .

Si passa dalla Valcellina  risalendo le rive di Barcis per poi fare una sosta ad Andreis … ci fermiamo presso uno chalet con vista fiume per un primo stop.

Loris si propone per offrire da bere a tutti (solo una scusa l’aver recuperato gli euro del distributore toscano) e si attacca il primo salamino offerto dal Federico-Lega

Splendida location che merita soste anche più lunghe ma il nostro percorso deve procedere verso nuovi lidi ….

Si riparte direzione Vajont …. Un po’ di curve e un po’ di centauri incrociati fino a giungere tra Erto e Casso, ci si ferma in un ampio piazzale sterrato dove Matteo ci indica una location con vista spettacolare tra le gole del Vajont …    Una breve consultazione e sembra essere la zona predestinata alla sosta pranzo alla quale Niki e Luca propongono una verifica nei dintorni per trovare eventuale maggiore agio in altre zone limitrofe, ma ormai avevamo già iniziato ad “impiantare” e quindi la sistemazione è diventata definitiva.

Tutti a svuotare le proprie borse, prosecchi, panini, formaggi, salumi e dolci da parte di tutti con propria fattiva collaborazione (caffè di Artan e Ornela ovviamente alla fine) ma questa volta Agostino ha superato ogni possibile aspettativa con un necessario elenco che mi sento di citare per dare l’idea:

Pitina e salame di un paese delle sue parti, ricotta, un formaggio misto tra latte pecora e capra e forse altro ma la stoccata finale, un fornelletto per cuocere 2 bisteccone di scamone (credo...)  in perfetto stile gourmet.

Sorprendente organizzazione e dimostrazione di grande affetto da parte di tutti a portare il meglio che ognuno poteva per passare al meglio la giornata.

Sempre top i nostri pic-nic … forse un’ora e mezza di sosta e cibo per 3 giorni di cammino incamerato dai più golosi (tanta roba davvero).

Si riparte entrando in provincia di Belluno, il tempo rimane clemente e continuiamo a incrociare centauri nel senso opposto di marcia …. Si arriva in breve al passo San Boldo e troviamo i “reduci” della manifestazione alpina.. reduci per l’alto tasso alcolico vicino a valori da coma etilico che li rende ancora piu simpatici …

Una piccola sosta e poi si imbocca il mitico passo San Boldo … stupendo …unico come le foto scattate generosamente da Luca dall’alto del primo tornante…  bellissimo vedere i compagni comparire e sparire tra le gallerie di questo spettacolo della volontà e impegno umano.

Si prosegue per Vittorio Veneto ormai sulla via del ritorno e incominciano i primi saluti in corsa dei soci vicini al proprio domicilio.

Meta cagalatte raggiunto verso le 17:30 e per l’ultima birra in compagnia … Agostino ancora con scorte alimentari si attrezza sui tavoli del cagalatte per accompagnare le birre

Altra mezz’ora di convivialità e promesse di ritrovo a breve (Praga per molti è dietro l’angolo)

E si riparte verso i propri domicili … cavalletto giù e 0 acqua per tutti.

Grazie per la splendida compagnia a tutti

VVB

 

Fucich Il “conte” 

Visitando www.niks-harley-davidson.com, accetti il nostro uso dei cookie Ok