• foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
Nik's Harley-Davidson Pordenone NIK'S HARLEY-DAVIDSON Harley-Davidson

14 MAGGIO 2017: ANDEN A ZOLDO

domenica 14 maggio 2017

Torna all'elenco report >
immagine evento

14 MAGGIO 2017: ANDEN A ZOLDO

 

Mia madre diceva sempre:

“Un Run è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita...”

Dopo alcuni giorni di incertezza totale sul tempo, arriva il tanto sognato messaggio di conferma: Domani si parte! 

Zoldo Run con ritrovo alle 10,00 al Caffelatte.  Gruppo non numerosissimo ma gradevolmente composto anche da componenti che non si vedevano da un po’ e hanno dimostrato di essere ancora dei nostri...

Al caffelatte solito gradito ritrovo e qualche persona poco gradita tipo Egidio che, senza giubbino e senza moto, ha preteso comunque i nostri soldi per il Run (grazie Egidio sempre un piacere darti i miei soldi!)

Nel parcheggio oltre alle Harley c’era un’imitazione di gran turismo Italiana rosso fiammante, ma dalle finiture si capiva che era made in China. Essendo comunque il proprietario un socio del Chapter, ci siamo passati sopra facendogli i complimenti come fosse vera.

Un altro millantato socio mi ha fatto comprendere che il servizio al Caffelatte è davvero al top con aranciate servite nel parcheggio

Prima di partire ho avuto anche una conferma: il matrimonio uccide la passione …sposato da 2 settimane, forse 3 non porta più la moglie in giro… (non faccio nomi ma solo cognomi…Zanardo)

Si parte: 4 Road Captain ed il nuovo Head of Road Captain che mette massimo impegno e passione al nuovo ruolo, ci hanno seguito e coccolato... (almeno per strada mi sono sentito coccolato anche da Tella che quando rientra nei panni borghesi non si cura mai del sottoscritto).

Percorso solo extra urbano all’andata con piacevolissima velocità di crociera intorno ai 60-80 km orari.

Un passaggio a Longarone con zelo dei Road Captain Tella e Federico che hanno bloccato ogni passaggio, da valle a monte e viceversa, a nostra tutela, il che ci ha resi ancora più fieri ed orgogliosi dei nostri Road Captain.

Nuvole sempre presenti sul nostro orizzonte ma innocue fino a 3 km dalla meta, momento in cui hanno deciso di donarci piccoli brividi…. Io da dietro riuscivo a leggere i fumetti che spuntavano da tutti i caschi… “Ma quando si arriva?” …oppure ... “Perché l’HRC non si ferma per farmi mettere la mia tuta antipioggia fighissima?” (questo fumetto era costantemente sopra al mio casco!)

Arrivati davanti   alla trattoria ci parcheggiamo in formazione perfetta, Marzia addirittura a distanza millimetrica dalla mia moto (ma non era voluta questa sua precisione!).

Entriamo affamati e nel giro di poco ci servono un piatto unico che ha lasciato tutti soddisfatti e generosamente ristorati.

In aggiunta ci hanno offerto anche delle pizze graditissime con continue attenzioni verso di noi, i loro clienti (un po’ come fa Tella quando torno a casa dopo una settimana che non ci vediamo!)

Se devo trovare un difetto, il vino rosso troppo amabile ma era l’unico nella carta dei vini sotto i 100 euro e abbiamo deciso per quello J

Ripartenza dopo un oretta e mezza credo (il mio orologio era fermo come ha potuto notare Giulio) con pioggia in arrivo: io e Guido ci siamo attrezzati per affrontare da impavidi (sotto le nostre bellissime tute in silicone iperavvolgenti) il maltempo.

In realtà la nostra precauzione ha premiato gli audaci ed incoscienti che hanno potuto viaggiare poi senza altre tracce di pioggia lungo il percorso di rientro…

Bellissimo il passaggio ad Alleghe (che avrebbe meritato una piccola sosta minata dal tempo incertissimo) e tutto il percorso, inesplorato per molti di noi.

Al rientro il tragitto è stato dirottato in autostrada, prudentemente dal nostro HRC, ed a questo punto alle varie uscite alcuni di noi hanno preso la via del ritorno...

Marzia ha avuto alcuni problemi perché i casellanti che la bloccavano puntualmente ad ogni casello – per regolamento i bambini non accompagnati dai genitori non possono girare in autostrada e pagare da soli il pedaggio!

Al rientro, tappa al Caffelatte con alcuni irriducibili per l’ultimo bicchiere insieme…

Mi sembra che abbia offerto un neo papa (anche se non ne aveva proprio l’aspetto)

Grazie a tutti per la partecipazione …su Trip Advisor avrei messo 5 pallini al RUN!

P.S.: non ho citato altri nomi perché non me li ricordo mai…

 

V.V.B.  F.F.

Visitando www.niks-harley-davidson.com, accetti il nostro uso dei cookie Ok