• foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
Nik's Harley-Davidson Pordenone NIK'S HARLEY-DAVIDSON Harley-Davidson

3 APRILE 2016: Run al Museo Lamborghini

domenica 3 aprile 2016

Torna all'elenco report >
immagine evento

RUN AL MUSEO LAMBORGHINI

 

Quest’anno soddisfiamo la passione per i motori! Nel secondo Run della stagione, visitiamo il museo di Ferruccio Lamborghini.

Ritrovo al Bar Caffelatte e partenza di prima mattina, ore 8 e 30, belli carichi e soprattutto puntuali.

Siamo in 30 moto. Strada facendo raccogliamo Michel, Luca e Paul Bryan.

Il percorso è tutta autostrada. I nuovi mettono in pratica le modalità di sorpasso e cambio di carreggiata, il viaggiare in moto in gruppo.

Arriviamo a Funo di Argelato (BO) e veniamo accolti dal nipote di Ferruccio Lamborghini, che ci farà da guida preziosa.

Che genio il Sig. Ferruccio Lamborghini! Dalle jeep dismesse della 2^ guerra mondiale  nasce la produzione dei trattori. Negli anni diversifica e produce caldaie, pompe. Crea una macchina da corsa, ma il pensiero che qualcuno potesse perdere la vita nelle gare con una sua macchina, lo fa desistere . Raggiunta la disponibilità economica si regala la Ferrari.

Ma non lo soddisfa in quanto ha problemi alla frizione. Risolve il guasto utilizzando la frizione dei suoi trattori e la va a proporre ad Enzo Ferrari. Quest’ultimo si offende in quanto non intende ricevere consigli da un contadino.

E qui nasce la sfida, ecco che crea la sua Super Car Lamborghini con il simbolo del Toro (il suo segno zodiacale).

Il museo conserva un prototipo di elicottero, il primo offshore campione del mondo ed esemplari unici, la mitica Miura SV, l’avveniristica Countach.

Finita la visita tutti a pranzo a degustare la cotoletta alla bolognese.

Ritorno a casa soddisfatti per l'esperienza e per l'opportunità avuta, felici di aver approfondito la conoscenza di questo uomo geniale, ma anche per la temperatura di una bella giornata di sole, e già con il pensiero alla prossima uscita.

La compagnia, sempre super. Bravi gli organizzatori Gina e Bepi e i grandi Road Captain.

 

 

                                                                                                Emanuela

 

Visitando www.niks-harley-davidson.com, accetti il nostro uso dei cookie Ok