• foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
  • foto homepage
Nik's Harley-Davidson Pordenone NIK'S HARLEY-DAVIDSON Harley-Davidson

CHURRASCO RUN

sabato 26 luglio 2014

Torna all'elenco report >
immagine evento

E andata male. Non c’è stato nulla da fare. E dire che avevamo anche creato un Chapter tutto nuovo. Abbiamo persino costruito una Concessionaria nuova di zecca. Ma, ugualmente, non c’è stato nulla da fare. Giove Pluvio, antica divinità mitologica della pioggia, oggi si è trasformato in novello hacker, e si è stabilmente infiltrato nei nostri sistemi di messaggistica; appena sente i “rumors” delle nostre moto, lui prepara le sue nuvole.

E così, l’oramai abituale appuntamento del Churrasco Run dapprima ha perso il “run”. Niente moto.

In seguito, ma di questo non sembra essersi lamentato nessuno, ha perso anche il churrasco, trasformato dalle sapienti mani di Paco e colleghi, in una maestosa paella gigante.

Il medesimo Giove Pluvio, soddisfatto per averci “giocato” le moto, ci ha almeno lasciato il tempo per un ricco aperitivo all’aria aperta, per qualche chiacchiera, qualche foto, allegria e risate, e per i dolci prodotti dalle sapienti mani di mamma Rosolen, di Agnese e di altre volontarie.

Così, nella splendida cornice dell’Azienda Agricola Casagrande a Caneva, una settantina di soci del nuovissimo Friuli Chapter Italy si sono ritrovati, senza le loro moto, tranne quelle di due biker audacissimi ed impavidi, una delle quali è un esemplare di Dyna di 25 anni di vita, sapientemente rimessa a nuovo e tirata a lucido dalle abili mani della nostra Officina.

Le musiche di Paolo Breda, imperdibili, moto-rock condito con inattesi ma graditi squarci anni ’60, alternate a commenti salaci dell’inesauribile DJ sui presenti, hanno elettrizzato l’ambiente, assieme agli scherzi ed ai giochi di Piero Fundarò, con frisbee e palline che volavano su teste, piatti e  bicchieri non senza effetti collaterali sui medesimi; addirittura, qualche nostalgico della sua infanzia più o meno lontana tirava quattro calci al pallone; applauso per i due nuovi soci Massimo Vignuda e Martina Diana.

Insomma, una splendida serata, vivace, spensierata, e divertente; se qualcuno pensa che i motociclisti senza la loro moto siano perduti, si deve proprio ricredere.

                                                                                                                                                                                        

Guido

Visitando www.niks-harley-davidson.com, accetti il nostro uso dei cookie Ok